Diritto allo studio: perchE' una società più uguale incomincia da un'educazione diffusa

 

 

Quella del recupero anni scolastici è un’opportunità molto importante che le scuole di formazione  mettono servizio dei cittadini, questo perché l’istruzione assume da sempre un ruolo centrale ed è ritenuta la condizione necessaria per lo sviluppo e la crescita della società.

Gli istituti di formazione garantiscono un’offerta didattica di qualità per il recupero degli anni scolastici e per dare la possibilità, a coloro che per svariati motivi non hanno potuto farlo prima, di conseguire il diploma in settori importanti quali quello economico, quello turistico e molti altri. Per chi non ha tempo esistono siti come DiplomainunAnno che si specializzano in corsi rapidi per chi deve recuperare il tempo perduto.

Il diritto allo studio si basa da sempre sul collegamento stretto che esiste tra formazione ed istruzione con l’occupazione, la competitività e la crescita delle industrie, il recupero degli anni scolastici ed il conseguente raggiungimento di un diploma consente quindi di aumentare le probabilità di entrare o rientrare in modo competitivo nel mondo del lavoro.
La società in cui viviamo è infatti contraddistinta da un’evoluzione rapidissima dei processi di produzione e dell’informatizzazione dei servizi ed è caratterizzata da una crescita continua ed esponenziale delle conoscenze, dello sviluppo scientifico e tecnologico. Tutto ciò comporta enormi conseguenze sia a livello di ruoli e competenze richieste che a livello organizzativo e di risorse, poiché passando dal locale al globale, quindi dal differimento all’immediatezza delle informazioni attraverso il web, le relazioni si evolvono ed acquista un ruolo fondamentale il bagaglio di conoscenza ed esperienza.

La società diviene sempre più conoscitiva ed al suo interno l’istruzione e la formazione assumono sempre più il ruolo di veri e propri vettori di identificazione, di appartenenza, promozione sociale e sviluppo personale; per questo motivo una società più uguale in termini di equità nelle opportunità, parte da un’educazione diffusa e dalla possibilità di accedere all’istruzione, che è essenziale per l’integrazione sociale grazie alla condivisione di valori comuni e alla trasmissione di un patrimonio culturale.

L’esigenza dell'inserimento sociale, dello sviluppo  dell'attitudine al lavoro e l'esigenza dello sviluppo personale possono trovare piena soddisfazione solo attraverso l'istruzione, la formazione professionale e la formazione permanente consentendo così uno sviluppo equo della società.